Sperimentata al circolo la lucciola l’ishtumbadda nucleari. Evacuata palazzina.

ishtumbadda 2Ha dell’incredibile ciò che è successo a Sassari la scorsa notte. Proprio in questi giorni, in cui i rapporti Regione-Difesa sono sempre più tesi in quanto sono oltre 35 mila gli ettari di territorio sardo sotto vincolo di servitù militare e proprio ora che si sta aprendo un confronto Stato-Regione dove il presidente Pigliaru andrà a trattare la riduzione delle servitù, in nome del pacifismo, a Sassari si va controtendenza.

Il fatto è successo al centro storico presso il circolo la lucciola dove tra una birra e l’altra si discuteva della guerra in Medio Oriente e delle minacce dell’isis sempre più frequenti. Tra un “si era ishtaddu pa’ me l’avia ammazzadi tutti” e un “tantu a noi no zi toccani” il barista pone il problema di una possibile guerra batteriologica e fa presente agli avventori che potrebbero essere utilizzate armi di distruzione di massa a testata nucleare con ripercussioni anche sulla Sardegna.

Sentendo queste parole G. F. noto passerotto si alza dallo sgabello adiacente al bancone del bar, beve tutta d’un fiato la birra contenuta nel bicchiere, si avvicina alla porta del circolo si ferma un’istante e prende la rincorsa scagliandosi con la testa contro la serranda del magazzino di fronte, sfondandola letteralmente.

Un po stordito, si gira e si rivolge ai clienti del circolo e al gestore che sentendo il boato erano usciti sulla porta, e dice loro: “Ebbè risentito ne avete? Chishta a Sassari è un’ishtumbadda nucleari”.

Con queste parole, precedute dai fatti, passerotto dando prova di grande coraggio ha zittito tutti continuando a far parlare di se.

Nel frattempo i vigili del fuoco hanno evacuato la palazzina sopra il magazzino, in quanto l’ishtumbadda scagliata dall’uomo avrebbe pesantemente danneggiato i muri portanti. Passerotto ha già ricevuto richieste da eserciti di diversi stati. Pare sia stato contattato anche da un’emissario dell’isis per sostituire la figura del Kamikaze.

Ma la Regione Sardegna lo ha già bloccato su richiesta del presidente Pigliaru che vuole cederlo allo stato italiano in cambio della smilitarizzazione dell’isola.

Seguici su FACEBOOK e su TWITTER

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...