Nurnet: Sono stati i Fenici a portare in Sardegna i fenicotteri chiamati dai Nuragici feniciotteri

fenicotteriStraordinaria scoperta archeologica a Monti Prama dove sono stati trovati alcuni scheletri di Fenicottero. Da una prima ricostruzione pare fossero utilizzati dagli stessi giganti di Monti Prama come uccellini domestici. A rivelarlo sono alcuni fanta-archeologi aderenti alla rete Nurnet che hanno effettuato la scoperta grazie a degli scavi abusivi.

Secondo il gruppo denominato “Custodi del Tempo” a portare i volatili in Sardegna erano stati alcuni mercanti Fenici che chiamano gli uccelli fenicoteri, nome trasformato dai Nuragici in feniciotteri

I giganti di Monti Prama – spiega Sardus Pater, durante la conferenza stampa – consideravano i Fenicotteri degli uccelli adorabili, al punto che diventarono delle divinità. Un po come se noi oggi considerassimo i pappagalli degli uccelli da adorare. Sono stati ritrovati assieme ai modellini di Nuraghe, alcune statuine votive raffiguranti i feniciotteri ma gli archeologi della soprintendenza le hanno nascoste.

E’ proprio grazie ai trampolieri rosa – afferma la studiosa Mammai Terra –  che i sardi hanno raggiunto la fama degli “uccelli grandi”. Di questo dobbiamo essere fieri. Questi splendidi volatili oggi si possono trovare in diversi stagni della Sardegna: Cabras, Santa Gilla, Posada, Chia, nella laguna di San Teodoro ma anche tra Orosei è Siniscola. Lo abbiamo scoperto grazie a dei semplici sopralluoghi sul posto. Possiamo affermare con certezza che dove ci sono Fenicotteri devono esserci per forza dei giganti.

Gli attivisti di Nurnet hanno già incaricato un ruspista per effettuare i primi scavi archeologici nei pressi dello stagno di Santa Gilla.

E’ impressionante – continua la fanta-archeologa – come questi uccelli rosa, a distanza di millenni, siano ancora riconoscenti al Popolo Sardo tanto da omaggiare con la loro presenza la nostra terra, colorando i nostri stagni e sorvolando i nostri cieli. Questi proprio grazie alla loro grandezza non si sono mai estinti ma hanno continuato a riprodursi fino ai giorni nostri.

Leonardo Melis alias Shardanaleo ha liquidato questa teoria con una frase: “I Fenici non esistono, non sono mai esistiti!”

Seguici su FACEBOOK e su TWITTER

Annunci

Un pensiero su “Nurnet: Sono stati i Fenici a portare in Sardegna i fenicotteri chiamati dai Nuragici feniciotteri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...